logo1.pnglogo2.png

 Mamma – C’era una volta un pescatore che pescò un granchio così grande e bello, che tutta la gente si fermava a guardarlo.

Entrano in scena da destra Pescatore e Principe Granchio, da sinistra Re e Principessa.

…Passò la figlia del Re e iniziò a battere le mani e a gridare.
Principessa (battendo le mani) - Che bel granchio! Ti prego, papà, compramelo! Dai, papà, ti prego!
Mamma - Il Re, vedendola così entusiasta, la accontentò.
Re – E va bene. Pescatore, quanto vuoi per questo granchio?
Pescatore – Cento scudi, Maestà!
Re (a Pescatore) – Vieni con me e avrai il tuo denaro.

Re e Pescatore escono di scena

Mamma - La principessa passava tutto il tempo a guardare il granchio nuotare nella piscina. Un giorno si addormentò e al suo risveglio non lo vide più.

Principe Granchio esce di scena
Disperata, si tuffò in acqua e scoprì che sul fondo della piscina c’era un canale sotterraneo. Seguitando a nuotare sott’acqua, scoprì che il canale terminava in una grande sala tappezzata di tende e con una tavola imbandita.
A un tratto, la principessa sentì un rumore. Si nascose dietro una tenda e vide arrivare il granchio insieme a una Fata con un fiore tra i capelli.

Entra in scena Principe Granchio con Fata

La Fata toccò il granchio con una bacchetta magica…
Fata (toccando Principe Granchio con una bacchetta) – Granchio granchietto, sei giovanetto!
Mamma - .. e dalla scorza del granchio uscì fuori un bellissimo giovane.
I due si misero a tavola. Quando ebbero finito di mangiare, la Fata toccò il giovane con la bacchetta.
Fata (toccando Principe Granchio con una bacchetta) – Mio giovanetto, torna granchietto!
Mamma - Il ragazzo rientrò nella scorza del granchio, prese la Fata per mano e scomparve per il canale sotterraneo.

Principe Granchio e Fata escono

…La principessa, che si era già innamorata del giovane, il giorno dopo tornò a nuoto nella sala sotterranea.

Principe Granchio e Fata entrano e si siedono a mangiare

Poi, mentre i due mangiavano, si infilò di nascosto nella scorza del granchio.

Principessa indossa la scorza di Principe Granchio

Quando il giovane rientrò nella scorza, ci trovò dentro quella bella ragazza.
Principe Granchio - Che fai tu qui? Se se ne accorge la Fata ci uccide tutti e due!”
Principessa - Voglio liberarti dall’incantesimo!
Principe Granchio - Allora domani devi andare su uno scoglio in riva al mare e metterti a suonare e a cantare. La Fata va matta per la musica e uscirà dal mare per ascoltarti.
Ma tu le dirai che se vuole sentirti cantare ti deve dare il fiore che tiene fra i capelli.
Quando lo avrai in mano, io sarò libero, perché quel fiore è la mia vita.
Principessa – Lo farò. A domani, amore mio!
Mamma - Il giorno dopo la principessa andò su uno scoglio in riva al mare con i dieci musicisti più bravi del reame ed iniziò a cantare una bellissima canzone.

Entrano i Musicisti e Principessa

Principessa (canta sulle note di “Ma che bel castello”) - Ma che bel castello, marcondirondirondello…”

Entra Fata e si mette ad ascoltare

Mamma - La Fata emerse dalle onde per ascoltarla, ma la principessa le disse:
Principessa - Se vuoi sentirmi cantare, dammi il fiore che hai fra i capelli.
Fata – Va bene, te lo darò, ma non smettere di cantare.
Mamma – Ma quando la principessa ebbe finito di cantare, la Fata prese il fiore e lo buttò in mare, più lontano che poteva.
Fata (ridendo) – Buona nuotata, Principessa! Ah! Ah! Ah!

Fata esce

Mamma - La principessa non ci pensò due volte e si tuffò in mare per afferrarlo. Nuotò contro onde altissime e alla fine lo raggiunse, ma era così stanca che stava per annegare.

Principessa nuota con sempre maggiore fatica


Mamma - In quel momento sentì una voce sotto di lei che diceva
Principe Granchio - Non aver paura. Sono sotto di te e ti porterò io a riva. Tu mi hai ridato la vita e io voglio che tu sia la mia sposa. Oggi stesso chiederò a tuo padre la tua mano.

Entra in scena Principe Granchio (senza la scorza di granchio)

Mamma - Giunto a riva, il Principe (perché il bellissimo giovane era un Principe) abbandonò per sempre la scorza di granchio e corse al castello per parlare col Re. Il giorno dopo sposò la principessa, e vissero sempre felici e contenti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti oad alcuni cookie cliccare sulla sezione più informazioni