logo1.pnglogo2.png

Mamma - C’era una volta un uomo di nome Fortunello, che aveva due figli, un maschio e una femmina, ed erano tanto belli che il maschio si chiamava…

Entra in scena Fortunello, tenendo per mano Fiorebello e Stellabella

Fiorebello – Fiorebello!
Mamma – E la femmina…
Stellabella – Stellabella!
Mamma – Un giorno il Re

Entra in scena Re
…chiamò Fortunello e gli disse…

Re – Fortunello, lo sai che tuo figlio è proprio bello? Affidalo a me, che lo farò diventare paggio.
Fortunello (inchinandosi al Re) – Sia fatta la vostra volontà Maestà!
Fortunello esce tendendo per mano Stellabella: prima di uscire di scena, i due salutano

Fiorebello con un’espressione triste.

Mamma - Così avvenne. Passarono gli anni, Fortunello morì e Fiorebello restò alla corte del sovrano. Il Re vedeva che tutti i giorni Fiorebello passava ore e ore a guardare un quadro con il ritratto di una donna bellissima e singhiozzava. Un giorno il re chiese al paggio…
Re - Fiorebello, perché guardi sempre quel ritratto?
Fiorebello - Questo ritratto è l’immagine di mia sorella Stellabella, che non ho più visto da quando sono qui.
Re - Se tua sorella è veramente così come dici,falla venire qui e sarà mia sposa. Parola di Re!
Mamma - Fiorebello scrisse alla matrigna di portargli subito la sorella Stellabella, perché il Re la voleva sposare.

Entrano in scena Matrigna, Mostrizia e Stellabella

Mamma - La matrigna aveva una figlia bruttissima…
Mostrizia (rivolta a Mamma) – Sei bella tu!
Mamma -…che si chiamava…
Mostrizia
(al pubblico) – Mostrizia, e allora? Cosa avete da guardare?
Mamma - Ricevuta la lettera di Fiorebello, la matrigna prese Stellabella e Mostrizia e tutte e tre montarono su una barca. Ma la matrigna era invidiosa che Stellabella sposasse il Re, mentre sua figlia non la voleva nessuno. Quando furono in mezzo al mare, la matrigna e Mostrizia afferrarono Stellabella e la buttarono in acqua. Passava di lì una balena, che vide Stellabella e la inghiottì.

Quando la barca arrivò al porto…
Entrano in scena Re e Fiorebello
…sul molo c’erano il re e Fiorebello pronti ad accoglierla.

Fiorebello (vedendo Mostrizia già vestita da sposa) - Ma come? E’ questa mia sorella? Mia sorella Stellabella che era bella come una stella?
Matrigna - Ah, povero figlio! Sapessi che malattia ha passato! In pochi giorni è diventata così.
Mamma - Il Re andò su tutte le furie, ma visto che aveva dato la sua parola di sovrano, dovette sposare Mostrizia. Sentendosi ingannato, cacciò Fiorebello dalla corte e lo mandò a fare il guardiano delle papere, sulla riva del mare.

Entrano in scena Papere. Re e Mostrizia escono a braccetto, Matrigna esce dalla parte opposta.

Mamma - Un giorno Fiorebello se ne stava triste sulla spiaggia a guardare le papere, quando sentì una voce che lo chiamava dalle onde.
Stellabella – Fiorebello! Fiorebello!

Entra in scena Stellabella

Mamma – Fiorebello si avvicinò, e vide emergere dall’acqua una bellissima fanciulla con un piede incatenato. Fiorebello gridò Fiorebello (gridando) – Ah!
Mamma - Perché aveva riconosciuto sua sorella Stellabella.
Fiorebello (piangendo) - Sorella mia, come mai sei qui?.
Stellabella - E’ la balia che mi ha buttato in mare e al mio posto ha messo sua figlia. Ma adesso la balena mi tiene incatenata e mi fa uscire solo per poco. Devo andare. Domani tornerò.
Mamma - E scomparve di nuovo nelle onde...

Stellabella esce
…Fiorebello e Stellabella si incontravano ogni giorno sulla spiaggia e parlavano dei loro ricordi. Ma le papere, che vedevano quella scena, tutte le notti, invece di dormire, cantavano a squarciagola nel pollaio reale:

Papere (in coro)
“Qua qua qua! Quanto è bella! Quanto è bella Stellabella! Qua qua qua! Quanto è scè,  Quanto è scemo il nostro Re, che ha sposato la Mostrizia brutta come l’immondizia!”.
Mamma - I servi le sentirono e andarono a riferirlo al Re.

Entra in scena Re
…La mattina dopo, il Re si nascose sulla spiaggia per spiare Fiorebello.

Entra in scena Stellabella
…Quando vide uscire dal mare la bellissima Stellabella, si alzò in piedi e correndo verso la riva gridò: “

Re - Tu sì sei la mia sposa!
Mamma - Il Re e Fiorebello segarono la catena di Stellabella, poi presero uno scoglio che pesava come Stellabella e legarono la catena allo scoglio, così la balena non si accorse di nulla. La sera stessa il Re cacciò Mostrizia, sposò Stellabella e vissero sempre felici e contenti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti oad alcuni cookie cliccare sulla sezione più informazioni